1. Quali sono le offerte inseribili nell’asta?

    Di solito sono offerti pacchetti turistici di soggiorno straordinari e particolari; che però devono sempre rispettare i listini ufficiali. L’importante è che il valore complessivo sia di almeno 1000,- Euro; totkle che può essere composti da più offerte. La singola offerta non può però essere inferiore ai 350,- Euro. Per migliorare la rispondenza consigliamo di non mettere più di 2 pacchetti uguali - ma piuttosto di differenziare le proposte.

    Sono possibili anche BUONI SCONTO (GUTSCHEINE) che non possono però essere vincolati a periodi o servizi determinati. I buoni sconto devono essere utilizzabili tutta la stagione per qualsiasi tipo di soggiorno. Il valore minimo del singolo buono sconto è di 350 Euro.

  2. Le offerte inserite appaiono allo stesso modo sul giornale ed in internet?
    No; sulla pubblicazione online avete molto più spazio per la descrizione ed avrete inoltre la possibilità di inserire anche altre foto.

  3. Come riesco ad utilizzare il credito maturato?
    Il credito che maturerà grazie alla vendita all’asta delle vostre offerte dovrà essere usato entro il termine indicato dall'editore per ogni campagna. Nel conteggio in conto di inserzionistica non potranno essere utilizzati altri tipi di sconto di qualunque genere.

  4. Come viene calcolato il mio credito inserzionistico?
    Il valore del vostro credito è quello indicato da voi come valore di listino dell’offerta e non quello di vendita finale e reale all’asta. Il rischio della vendita sotto costo viene assunto interamente da Die ZEIT che vi riconoscerà pubblicità per l' intero importo.

  5. Chi garantisce le offerte vendute all’asta?
    La garanzia, come per qualunque altro tipo di contratto analogo, viene prestata dall’offerente – quindi dall’azienda turistica che ha confezionato il pacchetto vacanza. Dovessero intervenire dispute tra l'offerente ed il vincitore dell' asta, l'editore sarà comunque disponibile ad intervenire per la migliore risoluzione.

  6. Come gestisco contabilmente e burocraticamente questo cambio-merce?
    Così come per qualunque altro cambio merce in Germania, riceverete i certificati nominali per ogni singolo cliente (vincitori delle aste) da parte dell’editore. Per le pubblicazioni che farete in cambio merce, l'editore emetterà delle fatture (contrassegnate da non pagare!) che giustificheranno le vostre pubblicazioni e che chiuderanno il credito dell'editore nei vostri confronti (per l'importo realmente incassato e pagato dal lettore).

  7. Quale valore devo indicare sui miei scontrini o fatture al cliente/editore (a chiusura della partita contabile)?
    Molto importante è che il valore che dovrete chiudere contabilmente è quello reale vinto da parte del cliente (e pagato all' editore) all' asta e NON quello di listino del cambio-merce (per il quale riceverete promozione sul giornale). Questo valore vi viene indicato da noi con l'elenco dei vincitori a fine asta.

  8. Come faccio avere ai lettori i miei prodotti offerti?
    I prodotti legati ai pacchetti turistici, come ad esempio quelli degli agriturismi (vino, spumanti, super alcolici, formaggi, miele, marmellate, pasticceria, prodotti da forno, ecc.), saranno da consergnarsi durante il soggiorno del lettore in Italia. Di norma sono consegnati ai vincitori delle aste al loro arrivo, in reception o fatti trovare in camera.